Una nuova opportunità di studio e lavoro per i giovani

LA FONDAZIONE ITS PER LE NUOVE TECNOLOGIE DELLA VITA:

Filiera di settore chimico, chimico farmaceutico e biotecnologico,

nutraceutica, alimenti funzionali e cosmesmeceutica

La Fondazione ITS  per le Nuove Tecnologie della Vita è una delle 59 fondazioni che si sono costituite entro il 31 dicembre 2010, con stakeholder pubblici e privati, che cercano di rispondere ai bisogni di sviluppo e occupazione correlati ai nuovi scenari socio-economici, nazionali e internazionali che richiedono sempre maggiore competitività e competenze specifiche. 

Con la loro istituzione  viene introdotta in  Italia l’Alta Formazione Tecnica post secondaria alternativa ai percorsi universitari.
Questi percorsi formativi allineano il nostro Paese ad altri Paesi Europei: Francia, Germania, Svizzera, ecc., in cui sono già in essere e garantiscono un elevato tasso di occupazione. Le attività  sono realizzate in coerenza con le aree strategiche per l’Italia e con la strategia Europea (Europa 2020) che punta a rilanciare l’economia dell’UE nel prossimo decennio che dovrà avere tre caratteristiche intelligente, sostenibile e solidale .

Nel corso delle attività la Fondazione ha attivato collaborazioni con aziende ed altre realtà presenti nel territorio nazionale ed internazionale, avviato progetti coerenti con la politica dell’U.E. dando vita al progetto Solidarietà Solidale  la cui finalità è quella di ridurre il costo del  principio attivo di un farmaco attraverso la costituzione di start che sfruttano parti diverse della pianta da cui si estrae il principio. Il progetto è diventato un modello che rappresenta la base delle azioni di formazione che si fondano su azioni di laboratorio e team work e tendono all’economia circolare.

La Fondazione è impegnata in azioni di ricerca, sviluppo, inserite con una nuova metodologia già a livello di didattica, e  misure di accompagnamento al lavoro. Recentemente nella sede di Roma sita in via Orvieto è stato attivato anche un incubatore di imprese dove le start up vengono accompagnate nel complesso processo di inserimento sul mercato con l’ausilio delle aziende che hanno sottoscritto accordi e rappresentano sedi di produzione dei prodotti delle start up.

Le azioni di placement sono finalizzate alla valorizzazione delle idee/progetti dei giovani, promozione dell’imprenditoria giovanile fornendo un sostegno concreto che prevede la possibilità di usufruire di spazi attrezzati e supporto integrale per rimuovere gli ostacoli che impediscono di realizzare i progetti .

L’occupabilità viene quindi favorita portando la formazione svolta dalla Fondazione al centro del sistema.

La Fondazione ITS per le Nuove Tecnologie della Vita presente nel Lazio ha sede in una realtà territoriale in cui si trovano molte  industrie afferenti al settore chimico-farmaceutico ed opera in un settore, quello delle biotecnologie, che in Italia non sta tagliando posti di lavoro, ma ne crea di nuovi.

Il settore delle biotecnologie è in fase di espansione. Se rapportiamo i numeri delle aziende che operano nel settore delle biotecnologie rileviamo che vi è un grande divario che separa l’Italia da Stati Uniti e Nord Europa e quindi abbiamo una elevata potenzialità di espansione per le nuove imprese. Gli operatori del settore ritengono che lo sviluppo ricalcherà quello avviato ben 30 anni fa in America. Pertanto la figura del tecnico in biotecnologie è destinata a diffondersi ed evolversi per soddisfare le esigenze del mercato.

FacebookTwitterLinkedInGoogle+PrintWhatsAppGoogle GmailCondividi

Corso ITS per “Tecnico Superiore per il sistema di qualità di prodotti e processi a base biotecnologica”. Iscrizioni al corso ITS 2019-2020

Translate »
Web Design MymensinghPremium WordPress ThemesWeb Development